Stelle…. cadenti

Ho letto qualche tempo fa il libro di Pier Aldo Vignazia “Il tango è una storia d’amore…. e non una rosa in bocca”, mi sono molto divertito … in uno dei capitoli mette in evidenza come generalmente chi si avvicina al tango tenda ad imitare i ballerini professionisti che fanno numeri da “circo” negli spettacoli o su yuotube, estraendo qualche passo da riproporre in pista. Qualcuno però sottovaluta le difficoltà che certe sequenze nascondo, complice probabilmente la bravura dei ballerini che le fanno apparire semplici semplici… così per amor di esibizione finiscono per fare brutte figure (i tutti i sensi) se non addirittura spatasciare rovinosamente a terra…

 

Se è capitato anche a voi ecco il video da quale potrete dire d’aver imparato….

 

 

Mandi, Alberto.

Annunci

12 responses to this post.

  1. Posted by Franco on luglio 28, 2008 at 2:42 pm

    beh.. a parte la sfiga nel finale, che può capitare anche ai migliori, il tipo non è niente male..

    Rispondi

  2. Be si a questi livelli si sbaglia da professionisti…..

    Rispondi

  3. Posted by matteo on luglio 28, 2008 at 5:50 pm

    innanzitutto grazie alberto,non avevo mai visto una caduta del genere…poi mi permetto di dire che quei due erano più dentro al pubblico che dentro al tango…non vedevano l’ora di prendere gli applausi…

    Rispondi

  4. Qué traspié!!!

    Rispondi

  5. Ben detto Matteo !

    Flavia…. olè !

    Rispondi

  6. Posted by Franco on luglio 29, 2008 at 8:10 am

    mi permetto di dire.. che quei due stavano facendo uno spettacolo, quindi un tango da esibizione e non da milonga.. non cerchiamo nel loro tango significati che non ha.. (dentro-fuori dal tango), e non denigriamoli poveretti che già è bastato il finale! 😉

    Rispondi

  7. Posted by lucy on luglio 29, 2008 at 1:07 pm

    bestia che figuuuuuuuuuuuuuraaaaaaaaa!
    cmq: che pal…pebre pesanti mi vengono: ancora con questi distinguo tra ballare in milonga e ballare per uno spettacolo! è una differenza che le persone di buon senso e di buon gusto capiscono fin dai primi passi.
    😉

    Rispondi

  8. Io non mi pronuncio..riesco a cadere con molta facilità..per questo scelgo il milonguero-milonguero, magari un po’ viejo..così cammino e stop!!;O)
    A parte tutto: a me sembrano bravi: poi la sfiga, si sa , è sempre in agguato….
    😉

    Rispondi

  9. evvai, Dori!
    vieni a cascare fra le mie braccia!

    Rispondi

  10. Per rincarare la dose potremmo fare un distinguo tra ballare sul palco per il pubblico e ballare sul palco per se stessi, ma siccome devo passare l’aspirapolvere per casa e sono già indietro coi lavori mi sa che non rincaro un bel niente…..
    Comunque sono bravi, basta vedere il saltino che fa lui (0,13 sec) in mezzo a un planeo per mantenere la frontalità……. se a uno spettacolo cosi ci vai con i pop corn li rovesci tutti nella foga dell’applauso 🙂

    Scherzi a parte martedi al Cantera per poco non ho fatto la stesa fine… complice il palchetto logoro certo ma è pur sempre responsabilità del ballerino…. anche evitare le buche!

    Rispondi

  11. Ema: guarda che ci metto poco a cascarti addosso!!!
    😉
    🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: