Tutti al mare, tutti al mare

Tempo di sole, tempo di mare. E allora in spiaggia con il grandi del Tango!!!
Precisamente un tranquillo pomeriggio di sole con il Sexteto Tango…vi piacerebbe?

Per chi non dovesse conoscere questo prodigioso sexteto, posso dire che più o meno alla fine degli anni sessanta, l’orchestra di Osvaldo Pugliese, incontrò qualche problema per via della salute del suo direttore e pianista. Così alcuni dei musicisti della formazione, i più “anziani” del gruppo, decisero di formare una orchestra tutta loro, raccogliendo l’idea dello stesso Pugliese, di ridurre un pò la formazione, creando un sexteto di Decariana maniera: nacque così il Sexteto Tango. Durante i primi tempi, per qualche mesetto, tennero i piedi su due staffe, per poi separarsi “consensualmente”, in forma definitiva, da Pugliese.
Come pianista si propose Julian Plaza che sapeva suonare sia il piano sia il bandoneon. Come violini passarono Oscar Herrero e Emilio Balcarce; come contrabbasso passò Alcide Rossi; come bandoneon passarono Osvaldo Ruggiero e Victor Lavallén; il cantante all’inizio fu Jorge Maciel. La nuova formazione debuttò nell’ottobre del 1968 nel mitico locale “Caño 14“.

Numerose le tournè, i concerti nei più importanti e famosi teatri del mondo, dal Colon di BsAs al Giappone… Uno stile inconfondibile grazie agli arrangiamenti originali: basti pensare ai nomi che abbiam fatto, fra cui Ruggiero, Plaza, Lavallén e Balcarce, tutti grandi arrangiatori e compositori!!!!

 

En la playa con el Sexteto (clicca sulla foto per ingrandire)

Nella foto che vi propongo, scattata in Uruguay a Punta del Este nel 1970, molti dei componenti del Sexteto Tango, in compagnia di amici e altri artisti (e che artisti!) sono a godersi un bel bagno di sole!
Accucciato a sinistra Nestor Marconi (allora il bandoneonista del Sexteto di Francini); i cinque per terra da sinistra sono Victor Lavallen del Sexteto Tango; Enrique Mario Francini violinista e direttore dell’omonimo sexteto; Oscar Benavidez, allora ballerino al Caño14 e mascotte del Sexteto (tutti avevano una figlia da fargli sposare! :-); Emilio Balcarce, violinista del Sexteto; Cesar, il cassiere del locale…non a caso in vacanza insieme a quelli del Sexteto!!! 😉
Un pò in disparte, ma sempre seduto un pensoso Atilio Stampone. In piedi da sinistra, Julian Plaza, Alcide Rossi e Jorge Maciel del Sexteto, e il cantante di Francini, Antonio Maida.
A scattare la foto? Oscar Herrero del Sexteto,… ma per questo dobbiamo fidarci di ciò che dice Oscar!!!

Allora prendiamo una bella macchina del tempo e andiamo a fare le ferie in spiaggia con questi signori…in fondo, son passati solo 38 anni!!! 😀
Per i più pigri, c’è sempre la possibilità di ascoltare i loro capolavori comodamente seduti nel proprio giardino, restando nel 2008! Ve ne propongo due… scelti per ovvie ragioni: Danzarin di Plaza e La Bordona di Balcarce! 😉

Un caro saluto
Chiara

Annunci

3 responses to this post.

  1. La voglia di un “tuffo” nel passato ce l’ho solo io?
    😆

    A dire il vero ho una voglia di tuffi anche nel presente!!!
    😉
    Weekend aspettami!!!

    Rispondi

  2. Posted by Chiara on giugno 22, 2008 at 4:11 pm

    Si si sexteto un corno!!E io sono la regina d’Inghilterrra!!Come se non si vedesse che quello accucciato è Michele Magi!Bravi sisi..andare al mare senza dir nulla!!;-)

    Rispondi

  3. Effettivamente il riccio ribelle è quello di Miky! 🙂
    Ah! Se Michele sapesse suonare come quel Marconi li!!!!
    😆

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: