I Tanghi che mi Piacciono: El Vals Soñadòr

El Vals Soñadòr
Letra de Armando Pontier
Musica de Armando Pontier

Quien al oir los primeros compases del vals
A chi udendo le prime battute di un vals
no ha tenido intención de bailar
non è venuta voglia di ballare
si hasta parece que el mundo en su eterno rodar
il mondo nel suo eterno ruotare
girara al compas de algun vals
girerà al ritmo di un vals
si usted ha soñado en sus brazos poder estrechar
se tu hai sognato di poter stringere tra le tue braccia
a esa rubia que encanta al mirar
quella bionda che incanta quando guarda
juntos muy juntos los dos estaran
uniti molto uniti i due staranno
si siguen el ritmo del vals
se seguiranno il ritmo del vals
soñar, dejarse arruyar, decir al oido
sognar, lasciarsi cullare, dire all’orecchio
palabras tan dulces que invitan a amar
parole tanto dolci che inducono ad amare
soñar siguiendo el compas
sognar, seguendo il ritmo
cerrando los ojos
chiudendo gli occhi
muy cerca las bocas
molto vicine le bocche
el sueño del vals
il sogno del vals
sentir que nos aprisiona
sentire che ci imprigiona
un perfume de amor
un profumo di amore
que un angel con voz de cielo nos robe el adios
che un angelo con voce celeste ci ruba un addio
soñar, siguiendo el compas
sognar, seguendo il ritmo
que todo es distinto
che tutto è diverso
si entrega su alma al ritmo del vals
se affidi la tua anima al ritmo del vals

La versione dell’Orchestra di Miguel Calò e Raùl Beròn Qui


San Souci

Annunci

38 responses to this post.

  1. Aiuuuuto Flaaaaavia il Lunfardo mi peseguitaaaa !!!

    Rispondi

  2. “si hasta parece” si può tradurre “sembra quasi che ?”

    Rispondi

  3. estregar ?
    Arruyar ???

    Rispondi

  4. una por vez
    si hasta parece…puoi tradurla sembra quasi che

    Rispondi

  5. Grazie provvidenziale Flavia
    Arruyar mi sembra di intuire che potrebbe essere “afferrare” “stringere”

    Rispondi

  6. Te gusta eso vals ?

    Rispondi

  7. estregar…
    Niky. Tu a una rubia che abbracci che le vorresti fare?
    Ecco! pure lui!
    🙂

    Rispondi

  8. sicuro che non sia un refuso e non sia entregàr ??? Io a una rubia la stringerei al pecho. Cono o non sono erotomano ??? 😉

    Rispondi

  9. se affidi la tua anima al ritmo del vals !

    Rispondi

  10. no estregar è proprio così.
    Non farmi il casto dicendo che la vuoi solo stringere.
    Strofinare un pò no?
    😉

    Rispondi

  11. arruyar è strofinare !!! non si chiamava struscio ?

    Rispondi

  12. Arruyar…
    sia cullare sia corteggiare con parole affettuose…
    Secondo te cosa funziona meglio?
    🙂
    A me piace essere cullata…in silenzio!

    Rispondi

  13. secondo me cullare si addice di più al ballo del tango

    Rispondi

  14. Nel contesto potremmo dire “dejarse arruyar” “lasciarsi ninnare”. Arruyar trasformato in porteño da arrullar in spagnolo Es: Arrullar a un bebé. Giusto per te!

    estregar.. strusciare, ma fammi pensare ancora unpo’ per ciò che riguarda estregar

    Rispondi

  15. siamo andati in simultanea

    Rispondi

  16. ho trovato già su due siti la versione dello stesso vals con “entrega” invece di “estrega”.
    Del resto stiamo parlando dell’anima !

    Rispondi

  17. secondo me cullare è bellissimo, Chiara

    Rispondi

  18. ehhh la entrega richiama l’anima

    Rispondi

  19. Grande Flavia !!! Lo ricambio !!!!

    Rispondi

  20. mas fragil que el cristal fue mi amòr !!!

    Rispondi

  21. Flavia, ma ti piace il valcecito ?

    Rispondi

  22. Mi piace molto, Niky
    Mi sono commossa ma stranamente

    Rispondi

  23. davvero ?
    Forse perchè l’hai ascoltato quando eri piccolina ?

    Rispondi

  24. si
    ma non so …da quando ho avuto l’idea di fare un blog sull’Argentina con mio marito Simone..sono molto sensibile…poi incontrare questi “luoghi” come faiblog e vedere che si parla della mia terra e soprattutto di Baires mi fa “straripare”

    Rispondi

  25. Posted by Niky on maggio 29, 2008 at 8:18 pm

    Ma ti rendi conto che anche noi straripiamo per il tango argentino ? ^__^

    Rispondi

  26. Posted by Niky on maggio 29, 2008 at 8:19 pm

    Certo per noi è una cosa diversa.
    Per te sono ricordi di luoghi, profumi, suoni….

    Rispondi

  27. si,ma , credetmi, ci sono momenti in cui vi sento molto porteñi
    Scusate, non voglio diventare “pallosa”
    Vi ringrazio
    A proposito,oggi ho pubblicato un post da me che sento nelle viscere e vorrei che fosse la spinta per avere da voi, quelli che amate il tango e le cose argentine, una partecipazione. Entro fine settimana vi farò sapere.
    Il testo postato l’ho tradotto. Dimmi che ne pensi, Niky, compañero traductor!

    Rispondi

  28. Posted by Niky on maggio 29, 2008 at 8:33 pm

    ok ma il post è già pronto ?

    Riguardo all’essere porteni credo che un pochino forse lo siamo veramente, in fondo siamo italiani come quegli italiani che sono diventati argentini nelle successive ondate migratorie…

    Rispondi

  29. sì, è pronto
    siete dei porteñ de primera!

    Rispondi

  30. innumerevoli commerci che la ornano…..

    io tradurrei “le innumerevoli attività commerciali che la adornano”

    Rispondi

  31. Ti ho appena dedicato un post

    Rispondi

  32. grazie,Niky, l’ho corretto. Sta meglio
    dedicato un post?

    Rispondi

  33. l’ho visto, scusa
    sono un po’ “boluda” stasera je

    Rispondi

  34. Niky, ho notato:
    “si usted ha soñado en sus brazos poder estrechar” é “se Lei ha sognato di poter stringere fra le Sue braccia”
    “a esa rubia que encanta al mirar” é “quella bionda che incanta quando guarda”
    finalmente “distinto” è “diverso”

    Comunque ribadisco: non è facile tradurre. Fai un bel lavoro anche perché cerchi di rendere poetico il testo in italiano. Non ti limiti ad ottenere senso.

    Bravo, Niky!

    Rispondi

  35. Posted by Niky on maggio 30, 2008 at 8:32 am

    Grazie Flavia,
    il tuo contributo impreziosisce le nostre traduzioni fatte sempre un po’ alla buona.
    Cambio subito il testo.
    😉

    Rispondi

  36. a esa rubia que encanta al mirar….cielo! Bionda son bionda..chissà mai che un giorno qualche bel varon mi dica una cosa simile!?

    Rispondi

  37. te lo dirò io domani sera sull’orecchio, ma mi raccomando: acqua in bocca con Lucio, eh! 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: