Come rimorchiare in milonga…

Devo dire che la piattaforma WordPress è una fonte inesauribile di ispirazione per eventuali posts. Tra i termini usati nei motori di ricerca cosa mi ritrovo ?
Come rimorchiare in milonga…..
Ma allora esiste questa necessità ?
Come possiamo aiutare i nostri lettori a portare a termine questa impresa ?

Rimorchio trilaterale ribaltabile 

Allora chi ci può aiutare ? Come si rimorchia in milonga ? Vi giuro che non lo so !!! 😀

Annunci

115 responses to this post.

  1. In tutta sincerità vi posso garantire che non ho mai rimorchiato in milonga inteso come luogo fisico… e non saprei da dove iniziare…forse col chamuyo ???

    Rispondi

  2. Scusa, per “rimorchiare” intendi proprio quello che intendo io???
    Sai che ti dico? secondo me la milonga è il luogo della frustazione sia per il bisogno di rimorchiare che per quello di essere rimorchiata.
    Per la serie: tanta fatica per nulla, sapendo che, se agisci conseguentemente a quello che “senti” ballando, poi con quella persona smetti di ballarci.
    E secondo me, c’è in milonga tanta gente che ci tiene di più a “tornare a ballarci”, piuttosto che “una bottarella e via”, perché dopo la “bottarella” smetti di “fantasticare” e sbatti il naso contro la dura realtà.

    Rispondi

  3. Eppure ci sono dei lettori che cercano sul motore di ricerca come rimorchiare in milonga, quasi ci fosse una ricetta….ahahahahah

    Rispondi

  4. Mi sa che con te siamo in due Ema a non aver cuccato in milonga…ahihiahi siamo la negazione del prototipo mascolino tanghero superseduttore 😆

    Rispondi

  5. Secondo me, è la classica domanda del principiante, che ha fretta di “giungere al dunque”: una sorta di “eiaculatio praecox” tanguera…

    Rispondi

  6. 😆 😆 😆

    Rispondi

  7. … parla per te! 😦
    (però per me io confermo…) 😆

    Scopriamo che siamo rimasti solo noi due???

    (can che abbaia non morde???)

    Rispondi

  8. … beh, con questa ammissione pubblica, siamo ufficialmente fuori mercato eh!

    Rispondi

  9. Ma forse perchè ci piace troppo il tango e non rimane tempo per il resto, neh ? 8)

    Rispondi

  10. Però se dovessi cercare di rimorchiare forse comincerei dal distogliere la tipa dal ballo offrendole qualcosa da bere o sedendomi con lei mentre aspetta l’invito successivo e attaccandole un bottone che non finisce più….

    Rispondi

  11. E che ne dici di quella che qualche sera fa mi ha detto una cosa del tipo:
    “sai, fino a qualche tempo fa, giravo con degli amici, ma da un po’ vengo a ballare da sola, per poter seguire il mio estro e la mia ispirazione senza essere condizionata dalla compagnia…”
    secondo te, era un messaggio per dire “se vuoi io sono libera, posso venire con te…” ????

    Ci sto ripensando: è proprio vero che io queste cose non le capisco mai quando bisognerebbe…

    Rispondi

  12. Quando canticchia i tanghi intona “si-la-do” ??? 😆

    Rispondi

  13. bella la foto del rimorchio…
    Ma mi sa che con lo spiderino giusto si rimorchia di più 🙂

    Rispondi

  14. E far dedicare un tango a lei dal musicalizador ? Carino no ? Basta non fare gaffes….

    Rispondi

  15. Si rimorchia eccome!!!
    Non parlo per mia esperienza! cosa volete mai…sono una signora sposata 🙂
    Ma gli occhietti per vedere ce li ho! Eccome!!!
    E quante volte ho visto tanguere “sconvolte” uscire da cespugli…nelle milonghe estive!
    😉
    Insomma è pur sempre luogo d’incontro…e la paglia vicino al fuoco…fa una brutta fine!
    Sempre che sia paglia, sempre che ci sia il fuoco!
    🙂

    Rispondi

  16. Io da musicalizador qualcuna ne ho vista…..dall’alto si domina la scena e certi movimenti non sfuggono…

    Rispondi

  17. Hai capito Ema ? Siamo solo io e te gli unici fessi che pensano solo a ballare !!! Ahahahahahah
    Forse la tecnica è quella proprio di bisbigliare durante la tanda…

    Rispondi

  18. Già…

    Se volete rimorchiare, non fate i fessi (come noi):

    Faccia tosta, sfrontatezza sono dei must!
    Non perdere l’occasione, e soprattutto, invito giusto nel tango lento.
    Attenti però: alla fine, non riaccompagnatela al posto, diretti al bar o subito allo spider parcheggiato in doppia fila…

    Rispondi

  19. …Quando canticchia i tanghi intona “si-la-do”!

    E tu Nick imperterrito rispondi
    De sol la do…
    🙂

    Rispondi

  20. Io la spider ce l’ho ma non ci sale più nessuna….pecchè ???Dimmi, pecchè ??? Forse perchè non ci provo ??? 😉

    Rispondi

  21. Incantato rispondo: Si Fa, Si Fa….Si Fa, Si Fa !!!

    Rispondi

  22. CHIARA, bastassero paglia e fuoco, a quest’ora i bagliori dell’incendio riusciresti a vederli da lì…

    Quello che ci frega davvero, è che “non abbiamo in testa di farlo veramente” (purtroppo… 😆 )
    Siamo solo inevitabilmente fedeli

    Rispondi

  23. perchè fedeli e fessi iniziano con le stesse lettere ? 😉

    Rispondi

  24. Ma la domanda curiosa è questa: la donna, da cosa capisce che “è quello che ci sta”???

    Rispondi

  25. Già….da cosa lo capite ??? Dal rivolino di bava lungo la bocca quando vi guardiamo ?

    Rispondi

  26. In questo post sento la mancanza di Franco, Maniacus e Deborah

    Rispondi

  27. Io soprattutto sento il bisogno della consulenza femminile: hai visto mai che si riesca a trasformare questi due fessi in veri e propri tombeurs de femmes???

    Rispondi

  28. Vi lascio per un po’
    A piu’ tardi.

    Rispondi

  29. Guarda che se l’uomo vuole…ci mette davvero poco…soprattutto se anche lei vuole!
    🙂

    Rispondi

  30. Posted by Franco on maggio 20, 2008 at 4:47 pm

    Mi hai chiamato..? Eccomi..!! 😀
    Stavo scrivendo questo post, lavorando, telefonando e quando ho aggiornato eravate già andati avanti.. moooltoo avanti nei ragionamenti.. che mi vedono concorde, fuochi, paglie, bave ecc. compresi..
    Mi associo al club delle 2F (fedeli e fessi) 😀

    Avere scoperto il tango e le sua emozionalità, senza il fine di “cuccare”, è un vantaggio.

    Premesso che non sono single, e che quindi non cerco avventure, penso che l’eventuale tanguero-seduttore debba mettere sulla bilancia, da una parte la passione per questo ballo e dall’altra l’eventualità di essere costretti a:

    a) lasciarlo perchè visto come fonte di possibili approcci amorosi da parte della compagna conquistata attraverso di esso(il tango).

    b) ballare sempre e solo con la compagna conquistata attraverso il tango, perchè percepito come pericolo per la stabilità di coppia (..e che gusto c’è a ballare sempre con la stessa..?)

    Comunque.. uff.. la carne è debole e l’ormone galoppa.. 😀

    Rispondi

  31. Posted by Deborah on maggio 20, 2008 at 4:52 pm

    Cari Niky/Ema molto più dolci e intriganti i fessi dei dongiovanni.
    I lumaconi in milonga mi fanno ancora più senso che fuori. Io comunque mi divertirei molto di più a fare un giro su quel bel rimorchio che su spiderini o ferrarini. Vuoi mettere ridere e cadere sulla paglia?

    Rispondi

  32. Posted by Franco on maggio 20, 2008 at 5:42 pm

    Ma và..? (a Chiara #29) 😆

    Rispondi

  33. Posted by Niky on maggio 20, 2008 at 5:47 pm

    Cara Deborah come ti capisco….la paglia mi ispira cose zozze !!! 😆

    Rispondi

  34. Si! Sembra ovvio…ma non lo è poi tanto!
    🙂
    Pensavo ti riferissi ai cespugli del #15
    🙂

    Rispondi

  35. Posted by Franco on maggio 20, 2008 at 5:56 pm

    @ Deborah e Niky, ..la caduta nella paglia mi ricorda scene di film decameroniani.. 😆

    @ Chiara, anche la signora dei cespugli del #15..!! 😆

    Rispondi

  36. Posted by Franco on maggio 20, 2008 at 5:59 pm

    ..dopo il Signore degli Anelli.. la Signora dei Cespugli.. 😆

    Rispondi

  37. Eccome se si rimorchia in milonga: i terminetor,i polipi,i vedovi,gli orfani,gli “sciupafemmine”…ma mai quei bei varones da copertina!
    😉

    Rispondi

  38. Prima di tutto bisogna sapere che la paglia punge e dopo che ti sei calato/a le braghe voglio vedere quanto ci resisti …. e poi che cuccare in milonga è facile e difficile come in altri luoghi, secondo me se il tango aiuta per via dell’abbraccio dove il contatto fisico salta a piè pari le prime barriere sociali, per lo stesso motivo mettendo a nudo con il linguaggio del corpo alcuni lati del proprio carattere, può trasmettere delle sensazioni particolari che sono trascurabili dal punto di vista tanghero ma spiacevoli da quell’altro punto di vista… chi balla con l’abbraccio chiuso sa che nel tango ci si mette in discussione, a volte anche un pò di più ….
    Però nel giro ci sono molti single, che ovviamente non disdegnano di continuare a giocare con intrecci di gambe anche fuori dalla milonga… chi vuol essere lieto sia nel ballar non vè certezza!

    Per tornare al post; come rimorchiare in milonga?
    Come negli altri posti solo che qui prima devi imparare a ballare discretamente……….

    Rispondi

  39. Posted by lucy on maggio 20, 2008 at 7:19 pm

    mi sa che mi devo far vedere dall’oculista, io tutte ste manovre in milonga non le ho viste mai…a me sembra un posto sfigatissimo per gli incontri a fin di p… bene!

    Rispondi

  40. Ecco perché Lucy non MIRA mai! paura di far sapere che è miope!

    Rispondi

  41. Posted by lucy on maggio 20, 2008 at 7:48 pm

    ach! mi hai scoperto!

    Rispondi

  42. Posted by maniacus on maggio 20, 2008 at 8:23 pm

    Moooooolto interessante! Penso che molte persone, di entrambi sessi, si accostino al tango con l’intento di rimorchiare, ammetto che in gioventù è stato uno sport che ho praticato ampiamente e certe dinamiche le conosco molto bene: in genere i giochi si fanno prima o dopo il ballo, il ballo è solo una scusa, alcuni amici miei (grandi “rimorchiatori”) non hanno mai ballato eppure cuccavano alla grande pur facendo da tappezzeria nella sala.
    Il tango è il fine, non il mezzo, chi ama il tango e lo vive non lo usa per secondi fini ……… però capita!!! 😉

    Rispondi

  43. Posted by maniacus on maggio 20, 2008 at 8:27 pm

    Ha proposito di note musicali, proporrei:

    Lui: “LA SI FA?”
    LEI: “MI LA DO!”

    IO DICO: RE FA SI nella versione di canaro, d’arienzo, biagi, o di chi più vi piace

    Rispondi

  44. Insomma credo che alla fine il ritratto del “marpione da milonga” l’abbia fatto giusto Maniacus. Solo chi sta ai bordi della pista e non balla ha il tempo di fare tutto il resto…
    Quindi scegliete o il tango o il tanga ! Se riuscite tutt’e due siete dei mandrake !!!

    Rispondi

  45. Posted by deborah on maggio 21, 2008 at 6:34 pm

    Bello il commento di Alberto 38! Concordo su tutto, anche se il mio rotolare era una scena bucolica del tutto innocente, quindi CON le braghe 🙂
    Anche con Maniacus 42 e Niky 44 sono d’accordo, rispecchiano la mia opinione.
    Comunque… “il tango è una possibilità infinita”… giusto?

    Rispondi

  46. Io ho già detto una volta che andare a rimorchiare in milonga mi sa un po’ di “ultima spiaggia” perchè ci sono posti più papabili come i salsodromi che sono pieni di donzelle danzanti e pure bone !!! Tuttavia quando l’azione del rimorchio non è premeditata, come diceva Chiara, ci si può trovare facilmente dietro un cespuglio anche andando in milonga.

    Rispondi

  47. …soprattutto nelle milonghe estive…magari all’aperto….magari quando “fa caldo” …..magari…
    Magari!!!! 😀

    Rispondi

  48. Posted by Franco on maggio 22, 2008 at 9:00 am

    ..magari in spiaggia.. che ci sono anche i lettini 😉 .. sempre che non ti derubi un extracomunitario.. 😆

    Rispondi

  49. Posted by Franco on maggio 22, 2008 at 9:20 am

    ah, con tutto il rispetto per gli extracomunitari onesti.

    Rispondi

  50. ehm…buonasera a tutti…vorrei partecipare al brioso post qui proposto…siete tutti molto arguti e frizzanti nlle voste frecciatine, mi sono molto divertita a leggervi! Lascio quindi una traccia anch’io.
    La milonga è un luogo dove la gente che condivide una passione e un minimo di tecnica x ballare il tango si incontra. La “gente” sono uomini e donne, ovvio. Essi si abbracciano, si stringono, si accalorano, sudano, creano insieme dei passi, condividono gioie e dolori. Se sei innamorato prima di tutto del tango dopo qualche secondo superi lo shock del contatto fisico senza mezzi termini con chi ti abbraccia e ti concentri sui passi e sulla musica, sul seguire o sul portare, ecc. a seconda dei diversi livelli di competenza. Quindi salto a piè pari la categoria di quelli (mi riferisco agli uomini che ahimè spiccano spesso in questi primati di abbordaggio spinto)che palesemente invitano solo per strusciarsi ben bene in un ballo della mattonella senza nemmeno un ocho: quelli vanno a tango come a salsa come a cha cha cha come in qualsiasi altro posto con qualcosa di ben chiaro in mente e l’unico loro peccato è di “mascherarsi” da ballerini pur di cuccare quando si potrebbe restare più dignitosamente a bordo pista (come gli amici di maniacus)ed evitare di mischiarsi a chi si fa un cuore così per migliorare e interpretare dignitosamente una danza. Quindi tornando a quelli che vanno “per ballare tango e volli fortissimamente volli solo quello” essi non possono negare che – single o sposato/a, anche sposatissimo/a- l’incontrare ogni tanto qualcuno/a con cui ci si intende a meraviglia nel muto dialogo del compàs,con cui si inventano cose nuove, si sorride e ci si concentra, ci si cerca con piacere ancora pur di ballare insieme…non sia un’esperienza destabilizzante a livello emotivo (e anche fisico se il lui/lei sono a noi come dire compatibili esteticamente, perdonatemi se lo dico). E a quel punto è impercettibile ma capisci quel che in apertura Emanuele mirabilmente spiega in due chiare parole: “Per la serie: tanta fatica per nulla, sapendo che, se agisci conseguentemente a quello che “senti” ballando, poi con quella persona smetti di ballarci.
    E secondo me, c’è in milonga tanta gente che ci tiene di più a “tornare a ballarci”, piuttosto che “una bottarella e via”, perché dopo la “bottarella” smetti di “fantasticare” e sbatti il naso contro la dura realtà”. E’ proprio così che funziona: la Natura muove correttamente i suoi ingranaggi e succede tutto regolarmente: dopodiché sei tu a decidere razionalmente che non è il caso perché…il perché lo decidi tu e sono fatti tuoi, spesso è quello spiegato da Emanuele, interessa più ballare. Ma nn tutti vogliono o riescono a fermare la Natura e questa -ammettiamolo- viene mirabilmente stimolata dal Tango, così poco banale, così intellettuale, così intimo e adatto a scoprire tutto della persona con cui balli anche senza dire molte parole. Coloro che cedono devono quindi avere la nostra comprensione e non bisogna guardarli con sufficienza…domani può capitare a te e a te e…a te. Smetto però di annegarvi nel mio sproloquio, alla prossima:-) 😉
    milonguera

    Rispondi

  51. Posted by Niky on maggio 27, 2008 at 7:49 pm

    Dici delle verità.
    Io, che sono sposatissimo e felicissimo, talvolta definisco il tango come un “gioco di equilibrio sull’orlo di un precipizio” proprio perchè “cadere”, se non si tengono le antenne ben alzate, è facile per tutti, anche quelli che non te lo saresti mai aspettato.
    Niky

    Rispondi

  52. Si…però…

    bisognerebbe a mio parere fare un importante “distinguo” fra il principiante che arriva in milonga e vede questo ben di dio di donne, spesso puttanamente vestite e il ballerino che, passato lo sconcerto di si tanta figa ( si può dire?), si innamora del tango.

    giuseppe

    Rispondi

  53. ahahahahahah Beppe sei grande e un po’ prosaico !!!! 😆

    Rispondi

  54. gentilissimo giuseppe che hai parlato così fioritamente 🙂 era giustappunto il distinguo che ho cercato io di individuare e che xò a mio avviso nn toglie che chi si innamora del tango rischia di innamorarsi anche del ballerino/a preferito/a…pur se nn veste puttanescamente ma perchè a quel punto si scoprono affinità elettive…(sull’abbigliamento maschile nn trovo aggettivi così calzanti come quello che hai escogitato tu con mirabile sagacia ma mi ci impegnerò, dato che anche alcuni uomini calano sulla milonga versione gaucho o top gun…)
    besos

    Rispondi

  55. Milonguera, non te la prendere, il nostro Beppe è un volpone nel provocare reazioni ad hoc !
    Volevo dirlo anch’io. Non è affatto detto che uno che bazzica da anni il tango non possa cascarci e perdere la testa per la ballerina di turno. Dove sta scritto ? Anzi con gli anni possono consolidarsi gli affiatamenti tra le coppie e possono nascere le simpatie tra persone che si frequentano, e relazioni più o meno lecite !!! 😀

    Rispondi

  56. ciao milonguera,spero tu abbia preso nel giusto modo il mio scritto. per gli uomini trovare un epiteto corretto è difficile.In milonga possiamo trovare i “pinguini” cioè coloro che usano l’abito solo per andare a ballare e sono come ingessati perchè in realtà non a proprio agio, i “questa è la mia divisa” uomini che vedo ballare da anni sempre vestiti allo stesso modo (stessa camicia stessi pantaloni), i “tangonuevisti” scarpa da ginnastica, pantalone largo largo larghissimo, camicia e maglia della salute rigorosamente nera, i ” io me ne frego tanto sono bravo” di cui modestamente faccio parte, che si vestono alla cazzo ( si può dire?) tanto son bravo e chi se ne frega (purtroppo la fregatura è dietro l’angolo e questo abito è indossato anche dai principianti, marpioni e altre razze umanoidi del tango) ed infine “l’elegante” che porta il vestito con sobria leggerezza ed è bello da vedere e ballare.
    se vuoi aggiungerne….
    cordialmente
    giuseppe

    Rispondi

  57. Posted by Franco on maggio 28, 2008 at 2:02 pm

    Ehmm.. puttanescamente..?

    Ma se una delle cose più piacevoli che ho trovato nell’ambiente del tango è la riscoperta della femminilità della donna..!!

    Che poi possano esserci delle eccezzioni.. ma anche al di fuori delle milonghe esistono donne agghindate in modo “puttanesco” e uomini stile “maranza”..

    Concordo con Milonguera al #50.

    Franco

    Rispondi

  58. caro nicky è bello ritrovarti e ritrovare gli amici…

    sul discorso dell’innamoramento in milonga oltre al distinguo poc’anzi fatto, credo che ci si possa innamorare ovunque e non è detto che il tango sia il posto più facile perchè ciò accada.La Mujer normalmente va in milonga per stare bene , per ballare e socializzare ma poche per “darla”. Se capita che una te ne fa omaggio l’avrebbe fatto anche al super mercato o in altra occasione.
    La grande capacità del tanguero/a è darsi nel ballo e non nel letto.
    giuseppe

    Rispondi

  59. Sicuramente il linguaggio di Beppe è “pittoresco” e “colorito”!
    Però sull’argomento si è parlato piu’ volte e l’equazione scosciamento=piu’ inviti è spesso realtà…
    😉

    Rispondi

  60. ciao franco non ti conosco di persona ma non mancherà l’occasione….

    molto spesso però la donna 30 40 50 60 anni arriva in milonga vestita in modo del tutto diverso,si cambia come le ragazzine di 14 anni , si traveste da panterona del sesso e alla fine della serata torna a vestirsi da signora dabbene. allora la risposta per me è che così, per strada si vergognerebbe mentre in milonga fare la puttanesca è concesso.

    in sintesi: più zoccola più tanghi.per fortuna le brave ballerine non ricorrono così tanto a questo stratagemma per cui le riconosci subito dall’abito, ancor prima di vedere come muovono i piedi.
    giuseppe

    Rispondi

  61. Posted by Franco on maggio 28, 2008 at 2:28 pm

    Ciao Giuseppe,
    Confermo di essermi fatto delle grasse risate a leggere i tuoi commenti, decisamente coloriti ma efficaci.
    il tuo distinguo chiarisce meglio il concetto.
    Siccome al #52 hai parlato di “tanto ben di dio, spesso puttanescamente vestito”.. io la 50/60enne (non me ne vogliano) io non la metto tra il ben di dio.. 😀

    Franco

    Rispondi

  62. E non sai cosa ti perdi, Franco!!!!!!
    :-):-)

    Rispondi

  63. Posted by Franco on maggio 28, 2008 at 2:41 pm

    Lo sapevooo!!! 😀
    Dory, era un chiarimento per Giuseppe, ma naturalmente c’è sempre l’eccezzione che conferma la regola 😉

    Baci
    Franco

    Rispondi

  64. ti spiego l’archetipo…
    sono il fondatore della famosa lista maledetta AnarcoTango che ora è passata in mano a Lucio perchè secondo me aveva fatto il suo tempo e anche io. Però la “vis” polemica che ha destato tanto scalpore in passato mi è rimasta. Purtroppo troppo spesso dico cose che gli altri/e non vorrebbero sentirsi dire ma di cui sono assolutamente consci. Così mi tiro addosso le ire e gli odi di tutti coloro che dotati di scarso cervello e ancor meno sense of humour prendono le mie uscite come offese personali …e io rido…e nei 5 anni di vita di anarcotango ci siamo fatti grasse risate.

    fatta la premessa per chi ancora non mi conoscesse, passiamo alla puttanesca…che fame!

    Chiedo scusa alle gentili donzelle in linea ma a mio parere, assolutamente personale, una donna che usa stratagemmi tipo calza autoreggente in bella vista, pantalone trasparente con tanga a vista, tetta pendula con decollete (si scrive così?) solo per ballare un po di più godono della mia massima PENA. per quanto riguarda invece le 50enni devo dire molte che fanno le scarpe alle trentenni…quindi ben vengano.
    A me interessa una donna brava che segua la “marca” ( non delle camicia) che si dia al 100% .
    io ballo milonguero e nell’abbraccio stretto c’è poco da vedere.
    Consiglierei invece per las milongueras di evitare cinturoni che danni l’impressione di un”pacco” e reggiseni a mo di barriera di ferro che sono oltremodo fastidiosi.

    ciao

    Rispondi

  65. Vai Beppe !!! Per il milonguero appoggio la tetta libera e penzolante senza barriere archiTETTOniche 😆
    Per quanto riguarda le donne “puttanescamente vestite” secondo me lo fanno anche per valorizzarsi e per essere guardate: “che cci piace molto essere guardate” !!! Se poi trovato un “faccia di tolla” come me che dice loro quanto sono bone godono ancora di più ed aumentano la loro autostima del 1000/100. 😉
    Niky (sudomagodo)

    Rispondi

  66. Le cinquantenni: ho goduto motissimo dalle tande con alcune cinquantenni indi non sottovalutatele. E poi ci sono certe donne tra i 40 e i 50 che ti fanno girare tre volte la testa….

    Rispondi

  67. Posted by Franco on maggio 28, 2008 at 4:02 pm

    Niky, Io non le sottovaluto affatto!! Oltretutto anagraficamente faccio parte anch’io di questa categoria..(anche se, per fortuna, me ne danno 10 di meno..) 😉

    Rispondi

  68. Posted by niky on maggio 28, 2008 at 4:05 pm

    Francuzzo, ben tornato !!!
    Tra l’altro se sono single sono spesso in caccia…ooops l’ho detto !!! 😆

    Rispondi

  69. Nick! te l’ho già detto!
    Son più pericolose le infelicemente sposate!
    🙂

    Rispondi

  70. Posted by niky on maggio 28, 2008 at 4:13 pm

    Insomma alla fin fine dobbiamo aiutare questi potenziali seduttori di tanghere o seduttrici di tangheri.
    Io inizierei col consigliare una fascia d’età non più giovanissima che va dai 35 ai 55 anni. Per carità all’amore non c’è limite ma si fa tanto per giocare….
    Poi consiglierei di andare a colpo sicuro con una single e non con una sposata che lascerei ai più temerari….
    Poi consiglierei di cercare l’approccio dopo il ballo magari bevendo un drink insieme, il resto lo sanno fare tutti no ?
    Cercherei di frequentare le milonghe che frequenta lei e di invitarla spesso.
    Nessuna fretta ! Calma e savoir fair e se ha dda venì viene….

    E VOI COSA CONSIGLIERESTE ?

    Rispondi

  71. Posted by niky on maggio 28, 2008 at 4:14 pm

    Già Chiara ma come si fa a sapere se una è infelicemente sposata ? Certo le crisi matrimoniali sono in aumento, ma non tutte lo lasciano trapelare….

    Rispondi

  72. Chiara “più pericolose” in che senso ? Ti riferisci forse al “sesso estremo” ??? 😆

    Rispondi

  73. Niky si capisce!!! Eccome se si capisce!!!
    🙂

    Per i seduttori/seduttrici io consiglierei di puntare alla/al più giovane e carina/o della milonga!
    🙂

    Rispondi

  74. Posted by Franco on maggio 28, 2008 at 4:43 pm

    Allora, mi permetto di dare un consiglio alternativo..
    Se proprio deve essere una scappatella, allora sarebbe meglio puntare alla (felicemente) sposata che cerca a sua volta una scappatella, scusate il gioco di parole, in quanto ha tanto da perdere quanto te.. 😉

    Rispondi

  75. Posted by Niky on maggio 28, 2008 at 5:12 pm

    “tanto da perdere quanto Me” ??? Ma io non sono un potenziale seduttore !!!
    Io sono al massimo “consulente di seduzione” !!! come lo siete voi altri in questo frangente…

    Ma Chiara la più giovane e carina o il più giovane e carino saranno sicuramente già accoppiati no ? 😉

    Rispondi

  76. Ecchisene….
    se devi sedurre e giocare devi puntare al mejo!
    O no!? ❗
    🙂

    Rispondi

  77. Ma perchè pensi che non ci siano donne tra i 35 ed i 55 superstrafighissime ? Cerrrrto che ci sono !!! 😉

    Rispondi

  78. E la donna matura è più esperta di “artes amatoriae”

    Rispondi

  79. Allora: se sei uno sbarbino ti serve la matura… che almeno lei ci sa fare.
    Se hai superato gli anta, si spera che sia tu l’esperto e troppi esperti che discutono sullo stesso argomento fanno solo casino. 😉
    Per la donna matura consiglierei di sicuro un giovanotto. Non sarà esperto…ma vuoi mette la prestanza!?
    🙂

    Rispondi

  80. A ho capito il 18 entra più volte nel 56 del 56 nel 18 !!! ahahahahah

    Rispondi

  81. Dimenticavo che sei profe di matematica !!!

    Rispondi

  82. Posted by Franco on maggio 28, 2008 at 5:38 pm

    ..Niky, il “te” del mio commento #74, era inteso in senso lato.. 😆

    Rispondi

  83. Ma io ho la codazza di paglia che accanto al fuoco brucia !!! 😆

    Rispondi

  84. Benvenuto (o tornato) Beppe colgo il tuo aggettivo per dire la mia.
    Le puttanamente vestite sono quelle donne che vedono la propria femminilità con occhi da uomini e traggono sommo piacere nel vederli sbavare incrociando i loro sguardi ludibrici (si può dire?), sono così concentrate ad esibire movenze erotiche e spandere ferormoni per la pista che non hanno tempo di prestr attenzione all’abbraccio e alla marca, anzi se non le esibisci in acrobazie alla “vedo tanga” dopo un pò le fanno senza invito….
    Che dire, è divertente anche…….sopratutto guardare da bordo pista.

    Ecco loro dovrebbero ballare con chi viene in milonga per rimorchiare…. se Dio li fa, speriamo che poi li accoppi

    Rispondi

  85. Pardòn volevo dire che ho la codazza di pelo che accanto al fuoco brucia…

    Ma dai Alberto non essere così categorico la donna bella ama esser guardata per puro e semplice narcisismo, chi ne è senza scagli la prima pietra…

    Rispondi

  86. Anche la donna brutta è narcisista, solo meno allenata….

    e che ci sono delle ballerine vestite si da serata di tango ma diciamo non esageratamente scosciate, che mentre balli ti tirano fuori una voglia di darle un “morso”…..
    Conoscono la propria femminilità e la vivono, con sicurezza, senza necessità di esporla.
    La senti e basta….

    Ps
    Di tirar sassi ho smesso la prima volta che ho centrato un vetro.

    Rispondi

  87. “Di tirar sassi ho smesso la prima volta che ho centrato un vetro.”

    Questa me la segno!!!
    😀

    Rispondi

  88. a me i morsi vien voglia di darli quando vedo le giarrettiere !!! Poi mi passa….
    Al massimo addento il pomello della sedia 😆

    Rispondi

  89. Si! E noi ti crediamo!!!
    🙂

    Rispondi

  90. Se andate in uma milonga e vedete i pomelli della sedia sgranocchiati li sono passato io ! 😆

    Rispondi

  91. Posted by maniacus on maggio 28, 2008 at 8:45 pm

    L’argomento continua ad imperversare sul blog!!! Beppe è in po’ trancheant – si scrive cosi? 😉 – e quindi, come in tutte le generalizzazioni, si tende a fare di tutta l’erba un fascio, ma nella sostanza ha ragione, il motore del mondo e sempre LEI 😉 (una parte per il tutto).

    Per chiara: non me la dai a bere, i tuoi consigli sono giusti giusti per andare in bianco….

    Rispondi

  92. 🙂
    Si vede che ho poca esperienza!
    😉

    Rispondi

  93. Si dice papera di prima piuma ? 😆

    Rispondi

  94. Alberto la tua affermazione “..Anche la donna brutta è narcisista, solo meno allenata….” e’ strepitosaaaaaaa. La posso usare nel mio ultimo post???

    Rispondi

  95. non leggo più ema….
    EMA……… vieni a venezia sabato? e chi altri …dai che si balla all’aperto e ci si conosce

    Rispondi

  96. Si ma se lo è la brutta (e non vedo perchè non dovrebbe esserlo) figuriamoci quelle belle e che sanno di esserlo…. 😀

    Rispondi

  97. Off Topic:
    xBeppe: dai che ci vediamo! dimmi dove però, xché Dori diceva Papessa, ma mi risulta chiusa…

    In Topic:
    Ho letto tutti i vostri interventi, ma resto della mia opinione:
    devo ancora incontrare la mujer capace di praticare in orizzontale quella leggerezza, libertà, disinvoltura e voglia di puro divertimento che lei stessa pratica in verticale.
    Qualora una tipa simile esistesse, allora avrebbe senso pensare di rimorchiarla in milonga, ma siccome non esiste, perdi di sicuro una buona ballerina, in cambio di cosa???? mezz’ora di divertimento e poi più nulla???? (semprecché non sorgano complicazioni affettive, coi relativi mal di testa per tutti…)

    Rispondi

  98. Posted by Niky on maggio 29, 2008 at 9:02 am

    Perchè dovresti perderla come ballerina dopo una scop… opps si puoò dire ? 😆

    Rispondi

  99. Dai ragazzi, cerchiamo di non essere eccessivamente rigidi su certe tematiche. Io credo che in milonga si combini poco in generale, ma….. se si può fare del buon tango e anche del buon sesso perchè mai “no” ??? 😉

    Rispondi

  100. Prova! (e poi ne riparliamo) 😆

    Rispondi

  101. Posted by Niky on maggio 29, 2008 at 9:18 am

    Ema non mi convinci. Forse hai trovato la tipa sbagliata, ma io sono per “make Love, no war” e credo che sapendo scegliere bene ci sia solo da far andare in circolo un bel po’ di endorfine a fare del sano sesso con la persona giusta, magari anche nel contesto di una storia d’amore, perchè no… Naturalmente parlo per i singles della list o per gli/le avventurieri/e se ce ne sono. 😉

    Rispondi

  102. Niki, CHEMMIDICI??? rileggiti quel che tu stesso hai scritto al #4…

    Non trovo mica le tipe sbagliate, io! il problema è che non trovo neanche quella giusta 😉

    Rispondi

  103. P.S.: viva le endorfine!!! 😆

    Rispondi

  104. Evidentemente mi sono sbagliato e se tu hai beccato, forse hai beccato quella che orizzontalmente non soddisfaceva i tuoi gusti mentre verticalmente si ;D
    Ma cosa intendi verticalmente perchè non è detto….e non è chiaro….. :)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

    Rispondi

  105. Inutile che insisti, riconfermo anche il #7, purtroppo!

    verticale o orizzontale, sempre metafora è… frutto di ragionamento astratto e teorico… cosa vuoi, un po’ di cazzeggio anche qui…

    Rispondi

  106. Sempre cazzeggio Ema
    E pensare che sono pure medico e dovrei predicare contro i rapporti occasionali …

    Rispondi

  107. off off off topics ( che non significa per gli arrapati di turno,lontano dalla f…)

    Sabato si balla a venezia in campo dalle 21 alle 24.00, poi se si vuole continuare ho io l’occorrente…

    Come ho proposto ad Aurora si potrebbe fare una cenetta di pesce 25/30 euro e poi andare tutti assieme a ballare ….il prezzo è comprensivo di tutto dall’aperitivo al caffè. pesce freschissimo..però dovete confermare e garantire presenza. si cena un po’ prima e poi tango…
    giuseppe.chi volesse unirsi 328/6841833

    Rispondi

  108. Posted by niky on maggio 29, 2008 at 11:52 am

    Bravo Beppe mi piacciono questi ritrovi goderecci all’insegna del divertimento.

    Rispondi

  109. ma se qualcuno ha il desiderio di trasformare in orizzontale i suoi desideri, io un consiglio ce l’avrei…

    lasciate stare la milonga ed iscrivetevi( gli uomini pagano e le donne no)in un sito tipo meetic…

    allora si…non vedrete l’ora di rialzarvi…eheheheheh!!!!

    Rispondi

  110. Grazie del consiglio Beppe, ma non mi serve. Per il momento sono fortemente interessato al verticale…

    VENEZIA:
    Si balla in campo san Giacomo…bene!
    (la cornice è fantastica, ma ci sono dei “contro”: anzitutto la qualità del pavimento, e poi che l’ultimo treno esce a mezzanotte dalla stazione di Santa Lucia: è un treno con le carrozze fatte a forma di zucca… se continuiamo dopo le 24:00… tocca aspettare mattina per rincasare!)
    Cena insieme, benissimo!

    Adesso ho solo da fare un poco di tiramolla con la moglie che vorrebbe restare a Padova… appena posso ti do conferma…

    Rispondi

  111. a padova a far cos.
    mi risulta che non si balla

    Rispondi

  112. Continuo a seguire il Blog! Grazie per tutto l’impegno che ci mettete, gli articoli sono tutti interessanti!

    PS: C’è un abbonamento ai Feed RSS qua? Non riesco a trovarlo e mi farebbe molto piacere!

    Rispondi

  113. Gentile Dr Rocco
    purtroppo questo blog è fermo da tanto tempo, non so bene il perchè, però questi cazzeggi, liberi, creativi, intelligenti, ironici, graffianti, mi mancano parecchio; spero un giorno di poterli riprendere!

    Rispondi

  114. Probabilmente il blog é fermo perché la gente non ha piu’ nulla da dire….

    Rispondi

  115. Posted by laura ross on novembre 15, 2010 at 11:04 am

    Cari amici, qualcuno mi può segnalare qualche milonga a Parigi? Potrei andare a balla sabato o domenica o lunedì prossimi, o tutti e tre i giorni. Mi piace il milonguero. Grazie!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: