Archive for 17 marzo 2008

Il tango delle api

Le api usano un linguaggio molto originale: si scambiano informazioni attraverso delle danze. Con queste riescono a dire alle sorelle dove trovare il cibo, specificando la direzione, la distanza e la qualità del nettare.  Se la nuova fonte di nettare o polline è distante, la cercatrice compie una danza disegnando un “otto” con movimenti intermittenti in mezzo alla figura. 
La danza con la “figura ad otto” è anche utilizzata quando le api devono trovare un nuovo luogo per vivere. L’esploratrice che ha trovato un sito potenziale ritorna dalle altre e comunica loro dove si trova il luogo facendo la danza della “figura ad otto” di fronte allo sciame di api.

Api

La domanda nasce spontanea: ma faranno un ocho adelante o un ocho atras?
E così dopo l’ape operaia e l’ape regina scopriamo anche l’ape tanghera 🙂

Ape

Un ocho affettuoso dalla vostra ape Deborah.

Annunci

Tangus in fabula….

Il tango si trova nei posti più impensati, questa è una fiaba russa da cui hanno tratto un musical intitolato “MAMA“ datato 1976 realizzato dalla Mosfilm ciclopica ex azienda statale.

Copertina DVD 

Narra le vicende di una comunità di animali che vive nel bosco, mamma Capra ha insegnato ai suoi capretti una canzoncina, un valzer, quando torna a casa la canta per farsi riconoscere e farsi aprire la porta.
Il lupo cattivo aiutato dai suoi compari, un asino, una lince, e un’altra bestia che non ho riconosciuto, si traveste da mamma, imitando la voce canta la canzoncina e riesce a farsi aprire dai capretti, ne rapisce quattro su cinque e lascia un biglietto, l’incontro è fissato per le 17.00 al laghetto ghiacciato, lei porta un sacchetto coi soldi lui porta il sacco coi capretti.

Quando la vera mamma torna a casa trova l’unico scampato che le racconta l’accaduto, lei fa leggere il biglietto agli altri capi famiglia e insieme organizzano la trappola.
Cosi già verso le tre cominciano a scavare un buco nel ghiaccio ma siccome i compari del lupo spiano da dietro i cespugli, per confonderli gli scoiattoli rossi organizzano un balletto.
Al cinque in punto la mamma fronteggia il lupo e…… scatta il tango sui pattini!
Lui vuole i soldi e ripete in continuazione “dienghi dienghi” (soldi soldi) lei temporeggia e con una voce mielosa risponde “un momento pazienza”, cercando di farlo cadere nel buco, lui la incalza “non ti stanno a cuore i capretti ?” e lei sempre con voce seduttiva cerca di confonderlo, alla fine lui vede solo la borsa dei denari e per prenderla al volo casca nella trappola.
Il lupo non sà nuotare e deve scegliere o liberare i capretti oppure annegare, dopo un pò che annaspa umiliato e sbeffeggiato si arrende e i suoi compari che assistono alla scena si pentono chiedono scusa e liberano i capretti…… e vissero tutti felici e contenti.

Certo, quasi tutti, il lupo e compari non tanto, ma del resto nelle fiabe il lupo è notoriamente un cattivo e quindi è giusto che non sia felice.

Per essere passati più di trent’anni il musical non è perniente male, all’epoca ebbe un grandissimo successo, migliaia di ragazze si innamorarono…… del lupo ovviamente!  

Mandi
Alberto

FaiQuiz: cercasi disperatamente titolo!

Chiedo aiuto ai Dj e agli esperti del Blog, ma accetto una mano da chiunque!  🙂
E’ da un pò di giorni che cerco di dare un titolo a QUESTO tango, ma non ci riesco.
Stava nella cartella di Osvaldo Pugliese, etichettato con un laconico “23“, ma ascoltandolo lo avrei attribuito maggiormente a De Angelis … però non riesco proprio ad associargli un titolo.
Ho ascoltato tutto il mio repertorio instrumental di De Angelis, e anche quello di Zivals, ma nulla.

faiQUiz

Chi mi aiuta?

Un caro saluto
Chiara

Vedo tango

Vedo tango